Coenzima Q10 contro i radicali liberii e nutrizione

Il Coenzima Q10  è un agente che riduce l’ossidazione agendo  nella catena della produzione energetica nelle cellule mitocondriali. Il cuore ha la più alta concentrazione di coenzima Q10, e il suo impiego in terapia medica avviene soprattutto nelle malattie cardiovascolari.
E’ un importante antiossidante liposolubile(sostanze che si sciolgono in grassi e non in acqua) che si scioglie nella pelle ed ha la funzione di agire contro i radicali liberi e i perossidi che danneggiano il collagene e l’elastina, ossia contro la perdita di elasticità e la formazione di rughe.
E’ un trasportatore di idrogeno. Ha un ruolo antiossidante analogo e sinergico alla vitamina E che pare essere un fattore di crescita cellulare.
Il coenzima Q10 è gia sintetizzato nelle nostre cellule, ma la sua sintesi diminuisce con l’ invecchiamento, con la malnutrizione, con alcuni farmaci e con malattie croniche: L’ unica fonte di coenzima Q10 è l’ alimentazione.
La sua diffusione in natura è ampia: è presente sia nei cibi di origine animale che in quelli di origine vegetale:
E’ presente nei cereali, nella soia, nelle noci, nei vegetali, nella carne, pesce, oli vegetali, germe di grano. Il latte e i formaggi ne contengono quantità molto scarse. Dunque è un ottomo anti-radicali liberi.
Le piante esposte per molte ore all’azione dell’aria e della luce hanno sviluppato dei sistemi di difesa per proteggere dall’ossidazione e dai radicali liberi il loro DNA, gli zuccheri, i grassi e le proteine, queste difese sono costituite dalle vitamine, dai bioflavonoidi, dai pigmenti, polifenoli e isopreni.
I polifenoli si trovano nelle fragole, nelle cipolle, cavoli, meloni, agrumi, i tocoferoli si trovano negli oli, nelle foglie verdi.
Gli isopreni nei peperoni, lattuga, albicocche, broccoli, spinaci.
La frutta nera è la più dotata contro radicali liberi, perché i suoi pigmenti proteggono i suoi componenti dalla ossidazione e dalla luce.
Il succo di Aloe Vera che è una pianta particolare che cresce e vive in zone desertiche da millenni, è nota per le sue funzioni disintossicanti e la presenza di ben oltre 75 elementi nutritivi not tra cui vitamine,bioflavonoidi, polifenoli e isopreni, che aiutano a preservare la salute sotto tutti gli aspetti perchè rinforzare le difese immunitarie, ritarda l’invecchiamento combattendo i radicali liberi ed aiuta il metabolismo grazie alle sue proprietà terapeutiche. Appare dunque indispensabile un ulteriore apporto esogeno di sostanze ad azione antiossidante, per lo più rappresentate da pigmenti vegetali di polifenoli, bioflavonoidi, vitamine e in particolare dei gruppi C, E e provitamina A, micronutrienti come selenio, rame, zinco  ed enzimi cioè il coenzima Q10.

Lascia un commento