Dolori osteoarticolari: approfondimenti

Dolori osteoarticolari: approfondimenti

Parliamo adesso di dolori osteoarticolari, ovvero di tendiniti, dolori alle ossa generati da traumi, posizioni assunte erronee o sbagliate, contusioni, stiramenti muscolari e via dicendo. Il dolore osteoarticolare può essere acuto, di durata limitata nel tempo (pochi giorni o alcune settimane), oppure cronico e persistere in modo pressoché costante per mesi o anni.La durata del … Leggi tutto

Sintomi da Ictus e alimentazione sana

Sintomi da Ictus e alimentazione sana

Purtroppo per noi moltissime delle malattie oggi conosciute sono in parte riconducibili al nostro stile di vita ed in particolar modo al nostro regime alimentare.Gli antichi dicevano che ognuno è ciò che mangia, e questo in parte è vero! Anche l’Ictus, una occlusione parziale di una vena spesso all’interno della testa, può essere ricondotto alla … Leggi tutto

Ipertensione Arteriosa: saperne di più

Ipertensione Arteriosa: saperne di più

L’ipertensione arteriosa viene definita da un aumento dei livelli pressori al di sopra dei valori che sono comuni nella popolazione normale. Dire quali valori debbano essere definiti eccessivi non è facile, dal momento che la pressione arteriosa della popolazione presenta delle variazioni che sono in rapporto a diversi fattori, tra i quali rilevanti sono l’età, il … Leggi tutto

Raffreddore, rimedi e automedicazione

Scopriamo cos’è il raffreddore, la più comune delle malattie infettive e poi vediamo quali sono i rimedi per combatterla. Il raffreddore è senza dubbio la più comune affezione virale (rinovirus) delle vie nasali e delle prime vie respiratorie, caratterizzata da abbondante produzione di muco con conseguente sensazione di naso chiuso e difficoltà respiratoria. Può colpire persone di tutte le età, sia quelle sane sia quelle che già soffrono di altri problemi di salute. Tuttavia, è più frequente in persone che nascono con piccole malformazioni delle vie nasali (restringimento del setto) o che sono predisposte alle allergie causate da pollini, polveri o da altri contaminanti ambientali. La maggior parte dei raffreddori è causata dai rhinovirus, che vivono in goccioline invisibili presenti nell’aria che respiriamo oppure sulle superfici con cui veniamo a contatto. Esistono più di 100 rhinovirus diversi che si possono infiltrare nei tessuti che proteggono il naso e la gola, scatenando una reazione immunitaria che causa mal di gola, mal di testa e rende difficile respirare col naso. Ecco quali sono i principi attivi che permettono di risolver ei problemi legati al raffreddore: Antistaminici: hanno la capacità di contrastare l’attività dell’istamina che viene prodotta dal sistema immunitario ed è responsabile delle reazioni infiammatorie. Gli antistaminici hanno anche un’attività di riduzione dello stimolo della tosse. Sono disponibili per uso locale come i decongestionanti, ma in genere per il raffreddore vengono utilizzati quelli per uso orale: clemastina, desclorfeniramina, feniramina. * Decongestionanti: in linea di massima appartengono alla classe dei simpaticomimetici e vengono usati localmente, come spray o nebulizzatori. Stimolano l’azione del sistema nervoso simpatico così i vasi sanguigni della mucosa si contraggono, il gonfiore dovuto al maggior afflusso di liquidi si riduce e lo stesso vale per la produzione di muco. Sono disponibili anche per via sistemica (orale): in capsule o compresse. Le sostanze di questo gruppo più spesso impiegate sono: efedrina, fenilefrina, nafazolina, norefedrina, oximetazolina, pseudoefedrina, xilometazolina. Mucolitici: carbocisteina*, acetilcisteina*. Solo in un secondo tempo, se oltre l’ostruzione nasale compaiono un po’ di febbre e mal di testa, si possono assumere anche degli antidolorifici-antifebbrili, che sono disponibili anche in forma equivalente (salicilina*, paracetamolo* sono molto utili e ben tollerati). Questi sono particolarmente utili nei soggetti che tendono a sviluppare sinusiti.

Scopriamo cos’è il raffreddore, la più comune delle malattie infettive e poi vediamo quali sono i rimedi per combatterla.Il raffreddore è senza dubbio la più comune affezione virale (rinovirus) delle vie nasali e delle prime vie respiratorie, caratterizzata da abbondante produzione di muco con conseguente sensazione di naso chiuso e difficoltà respiratoria. Può colpire persone … Leggi tutto

SISTEMI DI CONTROLLO DELLA PRESSIONE ARTERIOSA

SISTEMI DI CONTROLLO DELLA PRESSIONE ARTERIOSA

Il mantenimento dei valori pressori entro determinati limiti è essenziale per consentire un’adeguata perfusione di sangue a tutti i distretti corporei da un lato, ed evitare i danni vascolari provocati da una pressione troppo elevata dall’altro. Esistono dunque dei sistemi di regolazione della pressione sanguigna che possono agire con differente rapidità: entro pochi secondi, entro … Leggi tutto

ESOFAGO: cos’è l’esofago e come influisce sulla nutrizione

ESOFAGO: cos’è l’esofago e come influisce sulla nutrizione

L’esofago si estende dall’ipofaringe allo stomaco e ha le caratteristiche anatomofunzionali di canale di transitodotato di strutture, prevalentemente muscolari, che adempiono ad un duplice compito:• facilitare la progressione degli ingesti;• ostacolare il reflusso di materiali (alimenti, chimo, succo gastrico) dalla cavità gastrica al lume esofageo e da questo nella cavità orofaringea. Il primo compito si realizza … Leggi tutto

Proprietà Carciofo

Proprietà Carciofo

Carciofo (Cynara scolymus)FAMIGLIA: Composite. DESCRIZIONE: pianta erbacea perenne, con grandi foglie pelo-se suddivise, bianco-grigie nella parte inferiore. Ha aspetto ce-spitoso. I suoi grossi boccioli (i « carciofi »), cucinati, sono i ben noti bocconi prelibati. AMBIENTE: Si coltiva negli orti e nei campi, a pieno sole, su terreno ricco e profondo. PARTI UTILIZZATE: le foglie. … Leggi tutto

Proprietò benefiche e curative della cicoria selvatica

Proprietò benefiche e curative della cicoria selvatica

Cicoria selvatica o Radicchio (Cichorium intybus)FAMIGLIA: Composite. DESCRIZIONE: pianta erbacea perenne, molto rustica, che nella parte sotterranea ha una grossa radice fusiforme da cui parto-no altre radici filiformi. Ha fusto eretto, ramoso, con foglie dentate. Nella buona stagione porta fiori di un bellissimo colore blu celeste. Tutta la pianta contiene un lattice molto amaro. AMBIENTE: … Leggi tutto

Proprietà benefiche e curative del ciliegio (ciliegia)

Proprietà benefiche e curative del ciliegio (ciliegia)

Ciliegio (Prunus cerasus e Prunus avium)FAMIGLIA: Rosacee. DESCRIZIONE: albero rustico, con chioma alta e compatta. In aprile sbocciano fiori bianchi che danno luogo ai ben noti frutti squisiti: le ciliegie. Le due specie citate nel sottotitolo com-prendono a loro volta più varietà. Del P. cerasus (Ciliegie aci-de) ricordiamo le marasche e le amarene, del P. … Leggi tutto

Perché molti di noi dovrebbero mangiare di meno?

Perché molti di noi dovrebbero mangiare di meno?

Molti di noi mangiano troppo, cioè assumono molte più calorie rispetto a quelle consumate, e non fanno abbastanza movimento durante la giornata. Ecco perché quasi due terzi della popolazione adulta in Inghilterra è in sovrappeso o addirittura è obesa. Ed anche in Italia la tendenza è verso un aumento delle persone obese.Scoprire quanto si dovrebbe … Leggi tutto